.

Storia di successo a Cape Town

miracolo_articolo.jpg

Quando le patologie chirurgiche sono particolarmente gravi e invalidanti, non basta "cucire una ferita, riparare l'esofago o cercare di ricostruire una funzionalità normale...;  bisogna seguir nel tempo questi casi con un  percorso riabilitativo estremamente paziente[1]".

Per esempio, pur in  un ospedale di eccellenza mondiale come il Red Cross Hospital, noto soprattutto per i primi interventi a cuore aperto e per i trapianti di fegato e reni, le strutture adatte per garantire questa assistenza erano fino a poco tempo fa vacanti. Grazie anche agli sforzi dei Dott. Leva e Torricelli, è stato creato, all'interno dell'ospedale, un ambulatorio dedicato al controllo di questi bambini. Tale ambulatorio è stato realizzato grazie all'intervento della Regione Lombardia e a quello di Cieli Azzurri Onlus; la prima siglando l'accordo di cooperazione tra la Fondazione e il Red Cross, la seconda partecipando al finanziamento, nell'ambito del progetto "Bambini senza frontiere".



[1] Da "La missione di un chirurgo italiano"del 11/10/2010 della Gazzetta del Sud Africa.

 

Attività recenti

CIELI AZZURRI

Associazione Amici della Chirurgia Pediatrica Onlus

Sede legale: Via Castelvetro 32 - 20154 Milano P.I. e c.f. 12555100150

Copyright © 2017 Cieli Azzurri Associazione Amici della Chirurgia Pediatrica Onlus. Tutti i diritti riservati. Realizzazione improvelandweb.it